Cos’è Firenze RiVista

Firenze RiVista: cos’è, chi è

Le riviste e l’editoria indipendente sono il più autentico laboratorio culturale di questo tempo. Costruire uno spazio cittadino, regionale, nazionale, per farle dialogare, per scoprire nuove declinazioni di conoscenza, lettura e intrattenimento, è quel che fa Firenze RiVista, festival indipendente nato nel 2015 dall’associazione di riviste del territorio e rapidamente diventata la manifestazione di riferimento per la cultura indipendente, attiva, giovane.
Il festival, rigorosamente a ingresso gratuito, è cresciuto in fretta, ospitando un sempre maggior numero di figure chiave del mondo della letteratura, del giornalismo, del cinema e di altri ambiti culturali e d’intrattenimento; attualmente vanta la collaborazione con il Premio Italo Calvino, il Festival del
Giornalismo Culturale di Perugia, l’Accademia della Crusca, l’Università degli Studi di Firenze, l’Associazione ADEI per l’editoria indipendente. È patrocinato e promosso da Estate Fiorentina e dal Comune di Firenze. L’edizione 2018 ha coinvolto un pubblico di oltre 4mila persone.
La quinta edizione del festival si terrà dal 20 al 22 settembre 2019 nel complesso monumentale delle Murate, area centrale della città che comprende lo spazio PAC – Progetti Arte Contemporanea, il Caffè Letterario e la RFK International House, Fondazione Robert Kennedy per i diritti umani.
Il tema di quest’anno sarà Contatto: tra persone, mondi, media. Tutto ciò che viene in contatto genera conoscenza, qualcosa d’altro e qualcosa di nuovo, mettendo in circolo idee fresche e vivaci.

L’idea del festival

Firenze RiVista punta a trasformare la città in un polo d’attrazione, un luogo di incontro fra realtà vivaci e indipendenti – che talvolta non hanno la possibilità di farsi conoscere dal grande pubblico e troppo spesso sono mantenute distinte – e mostrare al pubblico un ambiente in pieno fermento, un mondo in cui i confini fra libri e riviste si confondono dando vita a strade nuove, inesplorate, attraverso un programma di incontri che accosta alle presentazioni canoniche una vasta scelta di laboratori e momenti di creazione e dialogo, performance live, workshop e reading, puntando a far esprimere nella maniera più originale la specificità di ogni realtà presente al festival.
Nascono così presentazioni e performance, scambi artistici, narrativi e fotografici, storie e nuove idee.
Vogliamo dimostrare come anche un’attività apparentemente in disuso come la lettura sia in realtà legata alla vita di ogni giorno: per questo i partner e gli sponsor del festival, oltre alla presenza nella comunicazione, avranno la possibilità di partecipare con un incontro, o un evento dedicato, al festival: la
possibilità di raccontarsi a un pubblico nuovo, vario, diverso, di mostrare il proprio lavoro. Proprio come vogliamo fare.

Gli ospiti e le iniziative

Tra gli ospiti delle scorse edizioni: il Premio Strega 2018 Helena Janeczeck, Christian Raimo, Elena Stancanelli, Marcello Fois, Giampaolo Simi, Teresa Ciabatti, Violetta Bellocchio, Giulia Blasi, Leonardo Bianchi (“Vice news”), Raffaele Alberto Ventura, Arianna Ciccone (“Valigia Blu”); la candidata Strega 2019 Nadia Terranova; Edoardo De Angelis, Sydney Sibilia, Carlo Gabardini e numerosi altri attori della cultura nazionale tra scrittori, registi, fotografi, giornalisti.

Firenze RiVista presta molta attenzione anche ai ragazzi e ai bambini: ogni anno sono presenti incontri aperti alle scuole fiorentine e del territorio e workshop gratuiti per avvicinare gli interessati alle realtà partecipanti.