Cos’è Firenze RiVista

Dal 21 al 23 settembre nel complesso delle Murate – spazio PAC – Progetti Arte Contemporanea, Caffè Letterario Le Murate e Libreria Nardini – si terrà la quarta edizione di Firenze RiVista, festival delle riviste e della piccola e media editoria. L’edizione 2018 ruota attorno al tema “Mutazioni”, sociali, culturali e linguistiche, e sarà come sempre a ingresso gratuito, per favorire l’accesso alla manifestazione agli appassionati e soprattutto ai giovani.

Firenze RiVista è un evento del calendario dell’Estate Fiorentina, con il patrocinio del Comune e dell’Università degli Studi di Firenze, che quest’anno sarà presente con tre lectio magistralis dei professori Alberto Tonini, Cristiano Giometti e Marino Biondi. L’edizione 2018 vedrà inoltre come partner realtà di spicco del panorama culturale italiano: l’Accademia della Crusca, l’Ordine dei Giornalisti, il Festival del Giornalismo Culturale, il Premio Italo Calvino, RFK Human Rights – Italia e Book Pride, la fiera del libro con Giorgio Vasta direttore artistico.

Quest’anno, oltre ai consueti incontri con le realtà culturali – letteratura, cinema, giornalismo –  è stato aperto uno spazio fieristico per la piccola e media editoria: saranno presenti le case editrici Black Coffee, effequ, minimum fax, Spider and Fish e Racconti edizioni.

Ampissima è stata la risposta da parte delle riviste: realtà di ogni tipo, provenienti da tutta Italia, hanno aderito alla manifestazione e saranno presenti in stand e con le molteplici presentazioni che formano un programma variegato con più di 30 incontri in tre giorni. La collaborazione con Book Pride parte da questo presupposto e si identifica in un incontro proprio sul tema delle riviste letterarie.

Ma non c’è solo letteratura a Firenze RiVista: si parlerà di cinema con i fiorentini In fuga dalla bocciofila e L’Eco del Nulla, di come Netflix ha trasformato il modo in cui guardiamo la televisione insieme alla rivista Intrattenimento.eu; ci saranno due incontri in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti sulla mutazione della comunicazione oggi; le lectio magistralis, una al giorno, dei professori dell’Università degli Studi di Firenze; persino i bambini vedranno a loro dedicato un laboratorio di filosofia pratica, domenica mattina, a cura de La Valigia del Filosofo.