Si chiude la prima edizione di Firenze RiVista

  • 0
Il cortile di Firenze RiVista

Si chiude la prima edizione di Firenze RiVista

Category : Il festival

La prima edizione di Firenze RiVista si è conclusa la sera del 26 settembre. Sono stati giorni belli, intensi e, certo, anche faticosi. È presto, forse, per fare un bilancio, ma ci piacerebbe condividere qualche pensiero ‘a caldo’. Nei prossimi giorni continueremo a postare le foto e i video degli eventi, ma vogliamo provare a fermarci un attimo, prima di ripartire.

Firenze RiVista voleva innanzitutto creare una rete fra i partecipanti, dare visibilità, creare uno spazio dove potessero nascere idee e collaborazioni. Crediamo che sia successo proprio questo: nuovi contatti, nuove idee e, non meno importante, nuove amicizie. Firenze Rivista voleva incuriosire, mettere in mostra riviste grandi e piccole, appena nate o già ben affermate, discutere di cultura, di che cosa vuol dire fare un rivista oggi. Abbiamo fatto tanti incontri e abbiamo coinvolto persone diverse: dai giovanissimi redattori dei giornalini delle superiori a intellettuali e scrittori di rilievo come Christian Raimo, Marco Vichi, i componenti di Firenze Delle Letterature, il collettivo cinematografico John Snellinberg, passando per realtà meno note come le riviste carcerarie o il nuovo cinema toscano.

Ci siamo riusciti con i nostri scarsissimi mezzi, anche finanziari. Dobbiamo ringraziare chi ha creduto nel progetto e ci ha sostenuto offrendo i propri spazi, il tempo o solo le proprie idee. Fra i tanti: ZAP, La Cité, il Caffè Letterario delle Murate. Questa era un’edizione zero, con tutti i difetti della giovane età. Ma ci auguriamo che l’anno prossimo – perché senz’altro ci sarà una nuova edizione – riusciremo a coinvolgere ancora più persone, più riviste, più ospiti. Se c’è una costante in Firenze RiVista è questa: l’apertura, la trasparenza, l’idea che stare insieme è meglio di farsi la guerra. E il work in progress. Nel frattempo andiamo avanti, progettando i nuovi incontri e mantenendo saldi i rapporti tra le riviste che hanno partecipato. Chi volesse partecipare alle prossime edizioni, sostenerci, darci nuove idee, ci scriva: info@firenzerivista.it.

Non è mai troppo presto per iniziare a sognare la prossima edizione. Ma per adesso, ancora una volta, grazie a tutti coloro che ci hanno dimostrato attenzione e interesse. Come si dice: non è finita qui!

Comments

comments